Che fine hanno fatto gli Eiffel 65?

Gli Eiffel 65 formati da Jeffrey Jey, Maury e da Gabry Ponte hanno fatto ballare tutto il mondo con le loro hit dance. Oggi che fine hanno fatto? Qui tutte le informazioni e i dettagli.

Gli Eiffel 65 formati da Jeffrey Jey, Maury e da Gabry Ponte hanno fatto ballare tutti a fine anni ’90 inizio 2000 con le loro intramontabili hit. Ma oggi che fine hanno fatto i re delle discoteche Eiffel 65? Ecco dove sono finiti Jeffey, Maury e Gabry.

Il gruppo si forma nel 1998 a Torino e il loro nome è frutto di una casualità. Infatti è stato generato dal computer che in un elenco di possibili nomi ha individuato la parola Eiffel, alla qual è stato aggiunto per errore il numero 65. Questo numero è originario di un contatto telefonico scritto su una demotape.

Gli esordi degli Eiffel 65 e la hit Blue (Da Ba Dee)

Gabry Ponte, Maury e Jeffrey Jey negli anni ’90 sono già attivi in ambito discografico e nel 1998 decidono di unirsi e danno vita a Blue (Da Ba Dee). Il trio però non crede molto nel brano e non nutrono forti speranze per quanto riguarda le vendite. Infatti questo singolo d’esordio non ottiene successo e le vendite sono scarse ma 5 mesi dopo la situazione si ribalta grazie a Discoradio che trasmette Blue.

Ora tutto cambia e Blue diventa un successo straordinario tanto che gli Eiffer 65 diventano star internazionali. Il brano viene trasmesso in Italia, Polonia, Regno Unito, Germania, Francia, Canada, Australia, Spagna, Svizzera. E ancora in Austria, Danimarca, Russia, Svezia, Finlandia, Norvegia, Grecia, Belgio, Paesi Bassi, Irlanda e Stati Uniti d’America. Gli Eiffel 65 raggiungono i vertici di tutte le classifiche e Blue è l’unico brano italiano ad aver raggiunto la vetta della prestigiosa Eurochart Hot 100 Singles, oltre a Senza una donna (Without A Woman) di Zucchero Fornaciari.

Un successo mondiale

Move Your Body, singolo successivo degli Eiffel 65 diventa una hit e raggiunge buoni posti in tantissime classifiche di molti paesi. Nel 1999 esce il loro primo album dance Europop. Il disco è un successo straordinario e vende più di 4 milioni di copie nel mondo di cui tre milioni solamente negli Stati Uniti. Gli Eiffel 65 si affermano così come la band italiana di sempre ad essere riuscita a vendere più copie negli Usa. Il gruppo dà il via ad un tour mondiale che li porta in moltissimi Paesi tra cui anche Los Angeles.

Nel 2001 esce il secondo album del trio Contact! che riscopre le melodie anni ’80. Tra i singoli estratti ricordiamo 80’s Stars, brano che omaggia Centro di gravità permanente di Franco Battiato. Da questo secondo album i singoli pubblicati sono One Goal, Back in Time, Lucky (in My Life) ed 80’s Stars. Inoltre in Canada pubblicano il vinile Losing You. Nel 2001 Blue (Da Ba Dee) è in nomination per “Best Dance Recording” ai Grammy Awards dello stesso anno. Dal 2002 la band decide di fermarsi per una pausa e si assenta dalle scene musicali.

Il Festival di Sanremo e l’addio di Gabry Ponte

Nel 2003 gli Eiffel 65 tornano alla ribalta e partecipano al Festival di Sanremo con il brano Quelli che non hanno età. Anche se i media non apprezzano molto la loro musica, gli Eiffel sono gli artisti più seguiti della kermesse. Infatti durante le loro esibizioni il Festival raggiunge il picco massimo di ascolti. Anche se il trio si classifica al 15 posto le vendite del loro album superano di gran lunga quelle di tutti gli altri artisti sanremesi. Il pubblico li ama e li premia, fino al 2003 gli Eiffel 65 hanno venduto oltre 17 milioni di copie in tutto il mondo. Nel 2004 esce la loro ultima canzone come trio Tu credi remixata da Roberto Molinaro e da Maury.

Gabry Ponte nel 2005 decide di abbandonare gli Eiffel 65 in quanto impegnato fin dal 2001 in una carriera solista parallela a quella del gruppo.Dal 2010 gli Eiffel 65 stavano lavorando alla produzione del loro quarto album di studio. Nel 2010 annunciano che gli Eifell 65 si sono riuniti e stanno lavorando al 4 album con brani legati alla musica commerciale attuale. Nel 2015 la lavorazione dell’album continua ma senza Gabry Ponte che ormai ha abbandonato definitivamente il gruppo per dissapori con Maury. Il disco però non è stato ancora pubblicato e siamo in attesa di sapere se e quando uscirà. Nel frattempo però il duo Eiffel 65 nel 2019 ha dato il via a un tour mondiale chiamato 20-Y per celebrare 20 anni di carriera. Inoltre a marzo 2020 pubblicano in collaborazione con Shiva il singolo Auto Blu, che ha la base del loro grande successo Blue (Da Be Dee). Il singolo ottiene un successo straordinario e giunge al primo posto della classifica FIMI.