Rimborso biglietti in denaro (non voucher): ecco come richiederlo

Il Codacons raccoglie le proteste dei cittadini e propone un rimborso in denaro. Ecco come richiedere il rimborso biglietti in denaro secondo il Codacons. Qui tutti i dettagli e le informazioni.

Il rimborso biglietti annullati causa Covid 19 genera molta incertezza e confusione tra le persone. TicketOne si è già attivato con i voucher, ma il Codacons propone un rimborso in denaro. Ecco come richiedere il rimborso biglietti in denaro secondo il Codacons.

Il Codacons si ribella ai voucher e si è attivato per sostenere tutte le persone in possesso di biglietti da rimborsare. Infatti molti sono i cittadini che non sono d’accordo con il rimborso tramite voucher ritenendolo poco corretto dato che gli eventi dal vivo sono tutti sospesi causa pandemia. Al momento infatti non sappiamo con certezza quando sarà possibile andare ai concerti.

A scatenare la rabbia del Codacons sarebbero le continue proteste da parte dei cittadini, in particolare tutti quelli che sono in possesso di biglietti da rimborsare. La pandemia ha portato alla cancellazione e al rinvio di molti concerti. Tra i tanti ricordiamo Tiziano Ferro, Ultimo, Giordana Angi, Rock in Roma, Gianna Nannini e moltissimi altri.

Il Codacons chiede il rimborso biglietti in denaro e si scaglia contro i voucher

Come spiegato da Optimagazine.com il voucher è un rimborso virtuale e una volta scaduti i 18 mesi perde di validità. Dunque l’acquirente è costretto suo malgrado ad acquistare altri eventi per poter usufruire del voocher con i soldi già spesi.

“Stiamo ricevendo numerosissime richieste di aiuto da parte di cittadini che si sono visti annullare eventi e spettacoli organizzati per le prossime settimane. Con un colpo di spugna sono stati cancellati i diritti dei consumatori, prevedendo l’assurdo meccanismo del voucher come forma di rimborso. Ma è di tutta evidenza che se un evento viene annullato e non sarà più organizzato, il consumatore ha diritto in base al codice civile alla restituzione dei soldi versati, e non certo ad un voucher. Il Codacons sta valutando la possibilità di una azione collettiva contro gli organizzatori degli eventi annullati che non riconoscono, a chi non vuole o non può utilizzare il voucher, il rimborso in denaro”.

Si legge su optimagazine

Se in possesso di biglietti per concerti annullati, il Codacons raccoglie testimonianze via mail a [email protected]; per assistenza è possibile contattare anche il numero 89349966.