Enrico Nigiotti e Gianna Nannini: “Complici” è il loro duetto – Testo e Audio

Enrico Nigiotti e Gianna Nannini: ecco audio e testo ufficiale del loro duetto sulle note del brano Complici che anticipa il nuovo album del cantautore.

Venerdì 24 agosto è uscito in radio e in digitale Complici, il nuovo singolo di Enrico Nigiotti in collaborazione con Gianna Nannini che anticipa Cenerentola, il nuovo album del cantautore livornese, in uscita il prossimo 14 settembre.

Complici è una canzone che ho scritto in maniera molto libera ? racconta lo stesso Nigiotti? La strofa è discorsiva, quasi parlata e il ritornello diventa la morale della storia già al primo ascolto. Alcune intuizioni di Gianna sul testo e la sua voce unica hanno reso tutto veramente magico.

Si tratta di un vero e proprio dialogo, intimo e sincero, che unisce la voce inconfondibile e unica della rockstar italiana al timbro dolce e profondo di Enrico.

Testo e Audio

Pensaci
un po’ come ti pare però pensaci
la vita ci ha lasciato troppi lividi
e il cuore sembra aver sfidto pugili
in fondo siamo sempre stati stupidi
e proprio quello ci rendeva liberi
è proprio questo che ci rende simili
e ancora adesso fermi, chiusi e fragili
senza fare niente
credimi
un po’ come ti pare però credimi
il tempo che hai scordato in questo letto
di notte sembra strangolarmi il collo
e non riesco ancora a respirare
amore non riesco a respirare
pensieri che raccontano paure
sapori che non vogliono finire
Complici
ogni volta che scappiamo è per riprenderci
quanta voglia che ci toglie il fiato
mangiami e stringimi
oltre quello che verrà
Prole che cercano parole che trovano parole
che vivono per dare ma poi restano parole
che non sappiamo dire
che non sanno spiegare
che tutto quanto è a capo
tutto è da ricominciare
è proprio questo che le rende inutili
è proprio questo che ci rende deboli
perchè ti voglio e posso solo perderti
un’altra volta e baciami
un po’ come ti pare però baciami (amore no)
non chiedermi di andare perchè resto (rimani qui)
inutile ripetermi un capriccio
conosco troppo bene come prenderti
che se ti incazzi dopo poco piangi
che se ci provo ancora poi mi stringi
mi stringi
mi stringi
Complici
ogni volta che scappiamo è per riprenderci
quanta voglia che ci toglie il fiato
mangiami e stringimi
oltre quello che verrà
Complici
siamo piccoli universi pronti a fondersi
siamo un gioco che ci brucia piano
mangiami e stringimi
oltre quello che verrà
Complici
senza mai perderci
complici
senza mai perderci
Complici
nei pensieri che non possono nascondersi
siamo il vento nuovo che aspettiamo
mangiami e stringimi
na na na na naina