Neno dopo Amici: “Spero di mettere la mia verità nelle canzoni”

Neno ex allievo della Scuola di Amici di Maria De Filippi ci ha chiarito le idee sulla sua identità artistica. Ecco cosa ci ha raccontato sul singolo "Meglio star da soli" e i suoi prossimi progetti.

Una chiacchierata con Neno, ex allievo della scuola di Amici di Maria De Filippi, ci ha chiarito le idee sulla sua identità artistica. Neno ci ha raccontato la sua avventura nel talent show più longevo d’Italia e ci ha parlato del suo nuovo singolo Meglio star da soli.

Perché hai scelto Neno come nome d’arte?

Ho deciso di cominciare il percorso dopo Amici con Neno perché in realtà il mio percorso è iniziato con Neno. Quando ho pubblicato “Inadeguato” su Spotify e nei concorsi precedenti ho sempre usato Neno, che è il mio soprannome da sempre. Poi ad Amici ho utilizzato il mio nome e cognome perchè forse non avrei potuto utilizzarlo, ma in realtà non ho chiesto se fosse possibile utilizzarlo.

Neno ti abbiamo conosciuto artisticamente ad Amici di Maria De Filippi quest’anno, cosa ti ha lasciato questa esperienza?

Amici è stata un’esperienza bellissima, ho conosciuto un sacco di persone fantastiche. Sono cresciuto tanto sia artisticamente che personalmente. Noi allievi eravamo seguiti da gente molto molto brava e quindi è stata una bella esperienza.

Nel programma sei arrivato ad un passo dal serale, secondo te che cosa è andato storto? Cosa non ha convinto i professori e la giuria esterna?

Probabilmente rispetto agli altri sono stato sempre in difficoltà, ho avuto difficoltà a cantare durante le puntate. Quando cantavo in puntata forse non ho mai reso tanto rispetto agli altri, si cresce anche in base alle critiche dei professori lì dentro. Chi è stato elogiato tanto è cresciuto tanto però gli altri sul palco riuscivano a dare di più.

Chi tra i tuoi ex compagni merita la vittoria? Chi invece non meritava il serale?

Sinceramente Valentin può essere la persona più giusta per la vittoria, è un professionista. Quelli che sono dentro sono tutti molto molto bravi, potrebbero vincerlo tutti. Sono contento per i ragazzi che sono entrati, arrivati lì in 12 meritano tutti di entrare, poi si fanno delle scelte per gusto personale.

Neno oltre Amici hai avuto anche un’altra importante esperienza che ti ha messo a contatto con grandi professionisti del campo musicale al CET di Mogol?

Anche questa è stata una bellissima esperienza, chiaramente molto più in piccolo rispetto ad Amici. Avevo fatto il Tour music Fest e poi lo stage al CET, ho conosciuto moltissima gente professionale. Un’altra esperienza che mi ha fatto crescere tanto è stato il BMA subito prima di Amici.

BMA che tu hai vinto

Si, Premio come miglior Performance e vincitore assoluto. Si è stata una bellissima esperienza, ci esibivamo più volte davanti a diversi pubblici, era la prima volta che portavo un inedito. Quando vinci poi le cose diventano più belle (ride).

Giovedì 12 è uscito “Meglio Star da soli”, puoi raccontarci com’è nato questo brano?

Tutto parte da un giorno d’estate ho preso la chitarra e ho scritto la prima strofa. In quel periodo avevo litigato con la mia ragazza per un tradimento. Si parla quindi nella prima strofa di cosa succede quando avviene un tradimento, la seconda strofa parla di quando capisci di aver sbagliato, di aver fatto una cazzata. L’idea è quella di vivere le relazioni in modo leggero rispetto alla tendenza che c’è adesso di vivere le storie d’amore come fossero le più importanti della vita. Si possono vivere dei bei momenti senza che sia l’amore della vita. Ci si può anche divertire sempre nel rispetto delle altre persone.

Lo stile è a metà strada tra le nuove mode e il passato …

Sì, il mio progetto non è ancora definito. Io e il mio produttore Andrea Mancini stiamo cercando di capire la strada da prendere. Da Inadeguato a Meglio star da soli sono cambiate diverse cose, io sono cambiato. Sto cercando una sonorità mia, autentica. I testi li scrivo mettendoci me stesso, il modo in cui parlo, i mie pensieri li porto nella mia musica per farmi capire dalla gente. Spero di essere un artista autentico, di mettere la mia verità all’interno del mio progetto artistico.

Hai in programma un album, un Tour dopo questo brutto periodo che l’Italia sta vivendo?

L’idea è quella di fare più singoli e probabilmente un Ep per ora l’idea è questa. Quando uscirà l’Ep farò delle serate. La situazione italiana adesso non è bella, speriamo si risolva presto.