Laura Pausini: il profilo Instagram è stato hackerato

Laura Pausini: il profilo Instagram è stato hackerato e n poche ore sono apparsi diversi annunci pubblicitari con offerte stracciate o addirittura omaggi agli utenti più "scaltri" relativi ad oggetti tecnologici di alto valore commerciale. Com'è andata a finire?

Non è stato un buono risveglio per Laura Pausini ed il suo staff. Nella notte tra il 23 ed il 24 settembre, il profilo Instagram della cantante romagnola è stato hackerato

In poche ore sono apparsi diversi annunci pubblicitari con offerte stracciate o addirittura omaggi agli utenti più “scaltri” relativi ad oggetti tecnologici di alto valore commerciale. 

Gli hacker sono riusciti a modificare le informazioni nella biografia della cantante aggiungendo alcuni  link, inoltre sono riusciti a manomettere Stories sia temporanee che in evidenza.

L’annuncio dello staff: “Ci hanno hackerato il profilo”

“Il profilo di Instagram è stato hackerato. Ci stiamo muovendo per risolvere il prima possibile”. Questo l’annuncio pubblicato su Twitter firmato LPStaff, diffuso anche in lingua inglese.

Facile capire perché sia stato scelto proprio il profilo dell’artista, sono oltre 3 milioni i follower provenienti da tutto il mondo che seguono Laura Pausini attraverso i suoi canali ufficiali.

Speriamo davvero che nessuno di loro abbiamo creduto che la loro beniamina fosse intenzionata a ripagarli dell’affetto. Sarebbe stato, infatti, un eccesso slancio di generosità visti i regali in palio:  2000 iPhone XS, 1000 MacBook, valanghe di Apple Watch e 30 Tesla.

Laura Pausini contro Alessandra Amoroso per colpa degli hacker

Non è la prima volta che Laura Pausini finisce vittima di questo genere di attacchi sul web. Ricordiamo, infatti, quando apparve un suo like sotto un post su Twitter ad un messaggio contro la collega Alessandra Amoroso.

In quell’occasione ad insorgere contro la cantante di Solarolo la numerosa family dell’Amoroso. Peccato che la Pausini non ne sapesse nulla, visto che a voler mettere le due artiste una contro l’altra era un pirata informatico un po’ cattivello.

Laura Pausini è sempre in prima fila quando si tratta di difendere le sue colleghe. Come avvenuto nel caso di Emma, quando alcuni haters hanno augurato la morte alla cantante dopo l’annuncio del suo stop per problemi di salute.

“Ops, vuol dire che è tornato? Non c’è due senza tre. Tutto meritato, camionista. E chissà questa volta come finirà. Addio”; queste le parole di un utente a cui la Pausini personalmente ha risposto: Ma chi è ‘sta deficiente che scrive una roba del genere? Segnalatela, io l’ho fatto”.