Coronavirus creato in laboratorio? Il servizio rilanciato da Striscia la Notizia e la smentita (Video)

Coronavirus creato in laboratorio? Il servizio di Striscia la Notizia andato in onda mercoledì 25 marzo 2020 con la conduzione di Michelle Hunziker e Gerry Scotti che mostra un filmato Rai del 2015 corrisponde a verità o no?

Nelle ultime ore circolano diverse bufale in merito alla diffusione del Coronavirus in Italia e nel resto del mondo. Tra questi un presunto servizio del TGR Leonardo del 2015 in cui si parla di “scienziati cinesi che creano un supervirus polmonare da pipistrelli e topi“.

“È un esperimento, ma preoccupa tanti scienziati. Un gruppo di scienziati cinesi innesta una proteina presa dai pipistrelli sul virus della Sars ricavato da topi e ne esce un supervirus che potrebbe colpire l’uomo”, racconta il conduttore nel servizio, come mostra anche Striscia la Notizia nella puntata di mercoledì 25 marzo 2020.

La smentita

In realtà a smentire la stessa bufala è stato il direttore della testata regionale Rai, Alessandro Casarin, che ha spiegato (come riporta TgCom): “Il servizio del 16 novembre 2015 andato in onda nella rubrica Leonardo del TgR è tratto da una pubblicazione della rivista Nature. Proprio tre giorni fa la stessa rivista ha chiarito che il virus di cui parla il servizio, creato in laboratorio, non ha alcuna relazione con il virus naturale Covid-19“.

A confermare che si tratta di una fake news è stato anche il virologo Roberto Burioni, che su Twitter ha postato: “L’ultima scemenza è la derivazione del coronavirus da un esperimento di laboratorio. Tranquilli, è naturale al 100%, purtroppo”.

Un video che ha scatenato anche l’intervento di alcuni potici, come Matteo Salvini: “Dal Tg3 Leonardo (Rai Tre) del 16 novembre 2015 un servizio su un supervirus polmonare Coronavirus creato dai cinesi con pipistrelli e topi, pericolosissimo per l’uomo (con annesse preoccupazioni). Dalla Lega interrogazione urgente al presidente del Consiglio e al Ministro degli Esteri”.

Un altro messaggio è arrivato anche da Enrico Bucci, docente alla Templey University (Usa), epidemiologo di fama mondiale in una intervista a RaiNews24: “Il virus creato nel 2015 non aveva capacità epidemica. Inoltre è indubbio che il Covid-19 non è stato creato in laboratorio ma è frutto di una selezione naturale”.