Il bianco che abbraccia il viola – la 14ma giornata di serie A

Il bianco che abbraccia il viola - la 14ma giornata di serie A raccontata nel dettaglio a partire dagli anticipi fino ad arrivare ai match che andranno in scena domenica pomeriggio. Ecco tutte le informazioni a riguardo!

Archiviata la tre giorni europea, torna il campionato con i tre anticipi della 14ma di serie A. L’ingresso di dicembre porta con se oltre l’atmosfera festiva anche la tensione dei primi bilanci: panchine che scricchiolano e il mercato invernale che si avvicina. Tutti sotto esame.

Si parte alle 15 con Spal-Empoli, la squadra di Semplici non può permettersi un nuovo passo falso mentre gli ospiti sono in grande ripresa dopo l’arrivo in panchina del tecnico Iachini. Poi un aperitivo più che frizzante alle 18, infatti, arriva la difficile sfida per la Juventus che se la gioca con l’antagonista per eccellenza la Fiorentina.

La Juve è fortissima ma nessuna squadra è imbattibile“, ha detto il tecnico viola Stefano Pioli in conferenza stampa. “Sarà una partita difficile, al Franchi le gare non finiscono mai» ha risposto invece l’allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri che punta ancora sul tridente dei sogni Dybala, Mandzukic e Cristiano Ronaldo.

Gara mai banale per il popolo fiorentina vista la rivalità – che ci auguriamo sia nei confini sportivi che negli sfottò dovrebbero trovare appagamento- nei confronti dei bianconeri. La piazza ribolle di passione e lo stadio sarà una bolgia infernale presumibilmente. Dall’altra parte, però, i bianconeri hanno già dimostrato di essere una vera corazzata.

La cena è offerta da Sampdoria-Bologna. E, rischia “Super Pippo Inzaghi” a Genova perché il suo Bologna si è inceppato dopo una partenza tutto sommato incoraggiante e lui è finito giocoforza sul banco degli imputati. I quattro punti raccolti nelle ultime sei giornate hanno contribuito a far sprofondare i felsinei in piena zona retrocessione, sino al terzultimo posto della classe e ora c’è la difficile trasferta di Marassi contro una Sampdoria alla disperata ricerca di punti. Alta tensione.

Oltre al lunch match tra Milan e Parma, da segnalare la super sfida di domenica sera: all’Olimpico che accende le luci per Roma-Inter. Il Diavolo dopo aver sfiorato la figuraccia epocale in Coppa contro il Dudelange e dopo essere uscito indenne dalla trasferta dell’Olimpico contro la Lazio nonostante abnormi problemi di formazione questa è la gara per comprovare la maturità contro il sorprendente Parma di Roberto D’Aversa. Un Parma capace di già di sbancare San Siro contro l’Inter, di stravincere a Marassi contro il Genoa e di regolare il Toro di Mazzarri a domicilio. Molte delle ambizioni Champions del Milan di Gattuso dipenderanno dall’esito del lunch match di San Siro.

Per la Lazio il turnover massiccio optato da Simone Inzaghi non ha pagato e così I biancocelesti hanno rimediato una mezza figuraccia in Cipro dovendosi accontentare del secondo posto aritmetico nel girone di Europa League. In campionato c’è un quarto posto da difendere e dunque I ragazzi di Inzaghi deve stare attenta alle trappole contro un Chievo a caccia della prima vittoria in campionato. Con i titolari la trasferta veronese non dovrebbe comportare grossi rischi, anche se il Chievo del neo allenatore Di Carlo è reduce dalla convincente trasferta del San Paolo.

Una partita da seguire con grande attenzione è quella tra Torino e Genoa, Juric ha salvato la panchina contro la Sampdoria ma la posizione dell’ex Crotone non è ancora tranquilla. Come a sorpresa rischia anche Giampaolo, la Sampdoria in casa contro il Bologna, anche lo stesso Inzaghi è sulla graticola ormai da diverse giornate di campionato.

In serata come dicevamo un’occasione ghiotta per l’Inter di Spalletti, che all’Olimpico affronta una Roma priva degli infortunati Edin Dzeko, Daniele De Rossi, Lorenzo Pellegrini e Stephan El Shaarawy. Occasione d’oro anche perché vincendo metterebbe ulteriore pressione a un Napoli impegnato a Bergamo, contro un’Atalanta capace di rifilare un poker all’Inter nell’ultimo turno casalingo. Grande bagarre in chiave secondo posto, giornata da segnare sul calendario.
Chiude lo spezzatino il consolidato lunedì sera con il Napoli nell’ostico incontro a Bergamo con l’Atalanta.

Dopo la vittoria in Champions League contro la Stella Rossa, gli azzurri sono impegnati in una partita non semplice in casa dell’Atalanta di Gasperini. La squadra di Ancelotti vuole riprendere la corsa interrotta dal passo falso del San Paolo con il Chievo.

In chiusura ricordiamo che la Serie A in questa giornata scende in campo con AIL. In occasione della 30esima edizione dell’iniziativa “Le Stelle di Natale di AIL”, la Lega Serie A e l’Associazione Italiana Arbitri, hanno deciso di dedicare il 4° turno di Coppa Italia in programma da martedì 4 a giovedì 6 dicembre alla lotta contro i tumori del sangue. In tutti i campi del torneo, dunque, verrà esposto uno striscione con l’invito a sostenere la lotta contro le leucemie donando attraverso il numero solidale AIL, i direttori di gara indosseranno una maglia dell’Associazione e i tabelloni luminosi degli stadi diffonderanno il messaggio della campagna.

Quest’anno in occasione della storica iniziativa giunta orma il trentesimo anno di vita, chi vorrà sostenere l’Associazione avrà una modalità in più per donare. Dall’ 1 al 16 dicembre sarà infatti attivo il numero solidale 45585, attraverso il quale: inviare un SMS solidale per donare 2 € da telefoni cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali; effettuare una chiamata da telefono fisso per donare 5 € con TWT, Convergenze e PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali.

Qualunque sia stato il risultato intanto la prossima saremo nuovamente tra gli spalti o davanti alla tv.