Coma Cose a Lingue a Sonagli: “Ecco una nuova versione di ‘Granata’ per l’emergenza Coronavirus”

Coma Cose a Lingue a Sonagli: “Ecco una nuova versione di 'Granata' per l’emergenza Coronavirus”, ecco cosa ha dichiarato il duo a Radio Rock.

Coma Cose è un duo milanese che, nel giro di poco tempo (dal 2017), è diventato culto nel mondo indie. Formato da Fausto (ex Edipo) e Francesca (ex California Dj), mischia elettronica, hip hop e ritornelli potenti con un risultato che piace molto ai ragazzi. Durante il periodo di lockdown è stato pubblicato il vinile “Due”. Su questa release, la gestione dell’emergenza Coronavirus a Milano e su un piccolo regalo per gli ascoltatori di Radio Rock verte il loro intervento a Lingue a Sonagli, il salotto sgualcito di Radio Rock ideato e condotto dal cantautore Bussoletti.

Ecco quali sono state le dichiarazioni più calde trasmesse durante la diretta di mezzanotte sui 106.600.

Su come Milano ha gestito il lockdown: “Mauro Ermanno Giovanardi crede i milanesi abbiano gestito in modo scellerato la Fase 2? Forse è una considerazione estrema. Delle falle ci sono state e ci sono, per strada c’è chi rispetta le regole e chi meno, ma è quello che accade in molte città d’Italia. Forse Milano dovrebbe stare più attenta per quanto è stata colpita ma non ci sentiamo di giudicare nessuno. In generale ci vuole intelligenza e rispetto di quello che ci chiede lo Stato”.

Su come si immaginano i concerti in questa nuova fase: “Speriamo che si possa tornare a fare i concerti veri. Sicuramente ci saranno dei cambiamenti ma siamo fiduciosi che saranno in meglio. E’ il momento d’inventarsi nuovi tipi di spettacoli. Noi non vediamo l’ora di tornare a fare live per esprimerci al meglio e come noi tanti altri colleghi”.

Sul nuovo elemento della band: “Rebel è il nostro nuovo elemento, è il terzo membro della famiglia. Siamo diventati mamma e papà. Il nostro gattino è un polistrumentista che suona tutto egregiamente. Stiamo studiando come coinvolgerlo sempre più nel nuovo disco”.

Ecco il testo di “Granata” per il periodo di emergenza Coronavirus:

Non sottovalutare mai l’uscita

da casa tua senza mascherina

Se stiamo un po’ più attenti tutti

il virus muore prima? yeahh