Sanremo 2019, Irama: “Il tema della violenza non deve essere un tabù” – Video

Irama consolida l’anno di successi, grazie alla partecipazione a Sanremo, con il brano "La ragazza con il cuore di latta", che sarà tra le novità dell’edizione speciale dell’album "Giovani", già disco d’oro, dal titolo "Giovani per sempre", in vendita dall'8 febbraio. È già disponibile in pre-order, in esclusiva per Amazon, il vinile 45 giri in edizione limitata con il brano “La ragazza con il cuore di latta” sul lato A e “Bella e rovinata” sul lato B.

Irama si presenta per in gara al Festival di Sanremo con il brano “La ragazza con il cuore di latta“. Nel 2016 Irama ha partecipato nella categoria Nuove Proposte con la canzone “Cosa resterà“. Un pezzo che rappresentava al meglio il suo mondo musicale: da una parte con la passione per i grandi cantautori italiani (come Guccini e De Andrè), dall’altra una ricerca di sonorità e arrangiamenti più vicini al mondo del rap e dell’hip hop.

Nella seconda serata Irama ha gareggiato contro Ermal Meta (in gara con il brano “Odio le favole”) e non è riuscito ad avere la meglio al televoto. Dopo un periodo di pausa e il ritorno sulle scene grazie alla partecipazione ad Amici di Maria De Filippi che poi l’ha visto vincere.

Com’è tornare su quel palco?
Sicuramente una cosa d’impatto, una sensazione magica, che mi fa pensare a quello che ho vissuto e ai miei esordi a Sanremo Giovani.

Torni al Festival con un brano dal tema importante, molto forte…
Ho scritto la canzone con Giulio Nenna, eravamo dispersi nel nulla, abbiamo incontrato questa bellissima ragazza con un pacemaker e da qui il dualismo di una vita strappata e un cuore di latta. È una canzone con cui molte donne si identificheranno ed è una canzone a cui tengo molto perché è veramente un urlare la verità, dare un peso alle parole e spero di averlo dato in questa canzone. Spero di portare un messaggio sul palco di Sanremo.

Quindi il tema della violenza non è tabù al Festival di Sanremo…
Non deve esserlo in generale.

Cosa dobbiamo aspettarci dalla tua esibizione?
Ci sarà un Coro Gospel. Chi meglio di loro può cantare qualcosa di reale, un inno alla vita?

E il look?
Saranno differenti tipi di look. Mi piace molto anche questo aspetto, sono sempre stato attratto dai vestiti e dalla moda.

Poi con te ci sarà anche Noemi nella serata dei duetti…
Grande Noemi. Sono felice abbia accettato di rappresentare questa canzone. Sarà un momento indimenticabile per noi. Spero lo sia anche per gli altri.

Hai letto le recensioni dei giornalisti sul tuo brano?
Ho letto qualcosa, ma non ho avuto tempo ancora di leggere tutto. Siamo in un vortice. Appena mi fermerò leggerò il pensiero dei giornalisti e anche delle persone che hanno ascoltato la canzone in generale.