Willy il principe di Bel Air torna in tv con un reboot inaspettato

Dopo 30 anni dalla prima puntata di Willy il principe di Bel Air, il cast torna a far sognare i fan con un imperdibile reboot.

Chunky sneakers, il Tamagotchi e i Backstreet Boys in radio, ecco alcune delle icone che hanno reso gli anni 90 unici e indimenticabili. Un decennio che riscosse grande successo e che ha concretizzato tanti aspetti della quotidianità di cui oggi non potremmo fare a meno.

La società, lo stile di vita, le mode mutano in continuazione, l’immagine e la pubblicità iniziano a contare più di qualsiasi altra cosa. L’apparenza, che negli anni 80 sottostava ad un falso stereotipo, negli anni 90 viene sovrastata dall’originalità.

Il quadro politico dei primi anni, con la caduta del muro di Berlino, rende instabile la popolazione mondiale. I giovani intraprendono la strada dell’attivismo, ascoltano il nuovissimo genere grunge, e la sera si piazzano di fronte alla televisione.

Su quegli schermi la storia del cult si dispiega e i ragazzi la seguono cantandone le sigle!

Friends, Baywatch, Beverly Hills 90210 rappresentano le sit com che hanno fatto sognare la popolazione globale, eppure, solo una “maxi-storia” tra le altre è tornata a far capolino ai giorni d’oggi.

Willy il principe di Bel Air, dal 1990 al 1996 ha tenuto incollati allo schermo i giovani di tutto il mondo, segnando anche le generazioni successive. Un eterno evergreen di cui la sigla -iconica- ancora viene canticchiata dai ragazzi e anche non.

La sit com statunitense racconta le esilaranti avventure di Willy -interpretato da Will Smith– nella Los Angeles benestante. Nato nei bassifondi di Philadelphia, Willy, ne combinerà delle belle nella villa dei suoi ricchi zii a Bel Air.

6 anni che hanno lasciato il segno nella storia dei programmi cult e che hanno conquistato sia grandi che piccini.

Dopo l‘interruzione della serie, i fan sconsolati, abbandonarono ogni speranza nella reunion del cast nonché nel reboot, eppure una notizia sorprendente ha spiazzato tutti i telespettatori.

In occasione dei 30 anni dalla messa in onda del primo episodio della sit com, l’iconica villa di Bel Air ha aperto le porte al pubblico. In collaborazione con Airbnb, dal 29 settembre alle 20, cinque persone avranno la possibilità di prenotare uno dei giorni disponibili per il soggiorno:  2, 5, 8, 11 e 14 ottobre.

Al costo di 30 dollari -come gli anni trascorsi da quando Will Smith è apparso sugli schermi- sarà possibile vivere per un giorno nei panni del famoso principe di Bel Air.

-

Inoltre, Will Smith ricordando gli esordi della sua carriera con Willy, ha voluto celebrare l’evento con una simbolica reunion del cast!

“Una vera reunion della famiglia Banks arriverà presto su HBOmax!”, ha annunciato poi l’attore.

In collaborazione con la piattaforma di streaming Peacock e Morgan Cooper, Will Smith, intende organizzare uno stravolgente reboot della serie in chiave dark. Traendo ispirazione dal trailer pubblicato da Cooper su Instagram, Smith ha dichiarato:

“Per quanto divertenti siano gli episodi, c’era un intero altro livello da esplorare con un altro sguardo. Una versione drammatica del materiale originale significa rivedere le trame ma dargli comunque un tocco unico di originalità”.

Prodotti dai Westbrook Studios di Jada Pinkett Smith e dello stesso Will Smith, gli episodi avranno la durata di un’ora e saranno diretti e co-sceneggiati da Cooper in due stagioni esplosive.

View this post on Instagram

—- Haha, well damn. Exactly one year ago, we released BEL-AIR. So much has happened since that day- it's been a beautiful, crazy surreal blur haha. I'm so thankful for this new chapter of my career, and I’m so thankful for the amazing cast and crew who helped me bring BEL-AIR to life. Now that a year has passed, I thought I'd share a few things about the process. . This all started with a crazy idea that I had while driving down 71 highway in my hometown Kansas City, MO. It was pure inspiration. The exact tone, the visualization, everything hit me all at once… I was sooo hyped. I screamed for like 2 minutes straight haha. Then I took a deep breath and said, "Okay, I'm gonna do this. I'm going to reinterpret the Fresh Prince through my lens and perspective. I've gotta do this, no matter what. No matter how crazy or out of reach this may seem to anyone, I'm going to do this." So I drove to a coffee shop that night and wrote the outline for the project. I pitched the idea to my producer Johnny Starke and my homies at Sun Squared Media, who believed in my vision. We locked arms on the project and a few months later, we were shooting BEL-AIR. The code name for the project was “B18” (if you look back on my old IG posts, we teased BEL-AIR for months as B18 before the release) We shot BEL-AIR in 8 days: 4 days in Kansas City (all of the Philly sequences and mansion interiors) and 4 days in LA (exteriors and a few additional interiors) I shot the entire project on Alexa Mini + Cooke S4 lenses. Fast forward 365 days and one billion views + across all platforms later, I'm left with 2 final thoughts: 1. My hope is that this project inspires people everywhere to pursue your artistic dreams with everything you have. It’s easy to think of every reason in the world why something won’t work. Don’t listen to that fear. Just GO! NOW! Life is too short to not take the leap. Never let fear stop you from bringing your art to life- Believe in yourself! . 2. You don’t have to be in LA or NY to make meaningful art. BEL-AIR was a KANSAS CITY project through and through, and I'm so proud of that. Create unapologetically and embrace where you’re from ALWAYS. . Peace and love, -mc

A post shared by Morgan Cooper (@cooperfilms) on

Tra gli scettici e i fan affezionati alla sit com ci aspettiamo grandi novità dal progetto di Will Smith, buone o brutte che siano. Di certo, non vediamo l’ora che si torni a parlare del “superfico di Bel Air”!