Coronavirus: come donare per la raccolta fondi lanciata da Fedez e Chiara Ferragni

Coronavirus: Chiara Ferragni e Fedez donano 100 mila euro e danno il via ad una raccolta fondi destinata alla creazione di nuovi posti letto all'interno del reparto di terapia intensiva del San Raffaele di Milano. Qui il link per donare e le info su questo meraviglioso gesto.

C’è spazio anche per le belle notizie durante questi giorni così difficili per l’Italia e più in generale, per tutto il mondo. Tra queste la raccolta fondi dei Ferragnez destinata alla creazione di nuovi posti letto all’interno del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano, parte del Gruppo San Donato, ad oggi strettamente necessari per affrontare l’emergenza del Coronavirus.

Le parole di Fedez

Come riportato da loro stessi, Chiara Ferragni e Fedez hanno dato il via ad un’importantissima campagna a sostegno della raccolta fondi destinata alla creazione di nuovi posti letto nella terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Iniziata con una donazione personale dei Ferragnez della cifra di 100.000€, la raccolta fondi si pone come obiettivo finale di raccogliere 1.500.000€.

Pare che i due coniugi abbiano fatto centro, infatti è di poco fa la notizia del superamento di 1.000.000€ raccolti fino a questo momento. Il cantante milanese ha così commentato: “In poche ore abbiamo raccolto 1 milione di euro con più di 50 mila donazione da mettere a disposizione delle nuove strutture di terapia intensiva per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Non è solo un aiuto concreto per gestire questa emergenza ma anche un grande messaggio di coesione e di forza. Grazie a tutti voi per il supporto e grazie a tutti gli artisti e personaggi pubblici che ci stanno aiutando nella divulgazione. E’ bello vedere tutto questo.”

Le parole di Chiara Ferragni

“Rafforziamo la terapia intensiva. Abbiamo deciso di lanciare attraverso una donazione personale una raccolta fondi in favore dell’ospedale San Raffaele destinata alla creazione di nuovi posti letto nel reparto di terapia intensiva necessari ad affrontare l’emergenza sanitaria del Coronavirus. Aiutateci a condividere il più possibile”. Qualche giorno fa invece, prima del lancio della raccolta fondi, l’imprenditrice digitale con quasi 19 milioni di followers aveva registrato un video, in cui dichiarava: “[..] E’ inutile minimizzare il problema, come purtroppo sta facendo moltissima gente.

Se andiamo avanti di questo passo rischieremo che le terapie intensive siano completamente piene e che i medici debbano decidere se curare un paziente o l’altro in base all’età e alle patologie pregresse perché non ci sono abbastanza posti. [..] Dobbiamo dimostrare che abbiamo un valore, niente ha valore come la salute, chi se ne frega dell’aperitivo, della cena fuori, del centro commerciale, questa cosa non è mai successa prima. Siate intelligenti. Basta persone che vivono come se questo non sia un problema loro, è un problema di tutti. Pubblicate tutti questo messaggio, per favore non siate egoisti in questo momento”.

Come donare

Qui il link per le donazioni -> https://www.gofundme.com/f/coronavirus-terapia-intensiva

In questa fase davvero delicata, dal punto di vista sociale e sanitario, possiamo anche noi fare qualcosa. Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente.

Per questo motivo abbiamo pensato di aiutare l’attivazione di una nuova terapia intensiva presso l’Ospedale San Raffaele di Milano. In questo momento le attrezzature necessarie per triplicare i posti letto di terapia intensiva e subintensiva sono:

  • Ventilatori
  • Dispositivi di ventilazione non invasiva
  • Monitoraggio emodinamico
  • Monitor

Cosa stanno facendo alcuni VIP italiani

Il Gruppo Armani ha deciso di donare 1 milione e 250 mila euro agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano, Spallanzani di Roma e a supporto dell’attività della Protezione Civile per l’emergenza Coronavirus. “[..]Non sarebbe questa l’occasione di unire le nostre forze per far si che tutto questo che amiamo di Milano sia di nuovo agli occhi del mondo?”, ha scritto Giorgio Armani al Corriere.

Il mese scorso, Bulgari ha arricchito la strumentistica dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive di Roma con un sistema microscopico di acquisizione delle immagini all’avanguardia. Proprio lì le ricercatrici M.R. Capobianchi, F. Colavita e C. Castilletti si sono distinte per aver isolato, prime in Europa, il virus.

Poco fa Alessandra Amoroso sul suo profilo instagram ha pubblicato delle storie, comunicando che “[..] presterà il suo instagram a Roberta Villa”, laureata in medicina, giornalista e divulgatrice scientifica in modo che in prima persona possa rispondere alle domande dei numerosi followers che seguono la cantante salentina. “Ringrazio moltissimo la dottoressa per essersi messa a disposizione, vi mando un bacio da lontano e mi raccomando: rimanete a casa”. Come lei, anche tanti altri VIP hanno lanciato gli hastag #iostoacasa #iorestoacasa etc. Tra loro anche Rosario Fiorello, Antonella Clerici, Amadeus, Lorenzo Jovanotti, Tiziano Ferro e tanti altri.