Einar a Sanremo Giovani: “Sto continuando a scrivere” – Video

Ecco la video intervista a Einar, in gara a Sanremo Giovani 2018 che andrà in scena giovedì 20 e venerdì 21 dicembre in diretta al Casinò di Sanremo e su Rai 1. Il cantante ha parlato del brano "Centomila volte" e ha anticipato qualcosa in merito ai suoi prossimi progetti, album e tour.

Einar, sembra essere al momento uno dei favoriti e maggiormente apprezzato dal pubblico. Tutti noi lo ricordiamo per la sua partecipazione ad Amici di Maria De Filippi lo scorso anno e ci aveva colpito per la sua grande emotività. Sul palco Einar si esibirà con “Centomila volte”, brano di cui va particolarmente fiero come ha raccontato nella nostra intervista.

Intervista

Come stanno andando questi giorni sanremesi?
Sono contento, non vedo l’ora che arrivi il grande giorno.

Come ti stai trovando con gli altri ragazzi?
Sono tutti bravi, sta andando molto bene.

C’è qualcuno che ti piace particolarmente?
Sì, Mahmood. È molto bravo e ha un bel pezzo.

Cosa pensi del tour mondiale annunciato oggi?
Io vorrei, girare il mondo così deve essere una bomba, quindi incrociamo le dita.

Come nasce il brano Centomila volte?
È un brano che mi hanno proposto e quando l’ho sentito ho detto “è bello, vorrei farlo”. Mi piace perché racchiude tante cose, con cui posso dire ciò che penso, lo sento molto.

Nel tuo precedente EP c’è un pezzo che hai scritto tu. Stai continuando a scrivere?
Sì, anche se non è facile mi sono messo sotto.

Stai lavorando già al tuo nuovo album?
Stiamo ascoltando tantissimi brani. Spero, vorrei tanto, ci fosse qualche brano scritto da me.

Dopo Sanremo ci saranno anche dei concerti?
Lo scoprirete.

Cosa ricordi dell’esperienza di Amici?
Mi sta servendo molto, mi sta aiutando a controllare la pressione.

C’è un consiglio che vuoi dare ai contanti in gara in queste settimane?
Di essere sempre se stessi e di dare il massimo. E non guardare gli altri, di guardare sempre se stessi.

Cosa ci dobbiamo aspettare dalla tua esibizione?
Spero di fare bene, il resto verrà da sé.

Ringraziamo la web agency Esedigital per l’ospitalità.

Altre notizie