Simona Ventura e J-Ax: l’indiscrezione su The Voice of Italy

Simona Ventura e J-Ax: l'indiscrezione su The Voice of Italy. La produzione del talent show, dopo il veto della Rai imposto sul trapper Sfera Ebbasta, voleva Carla Bruni che però ha chiesto un cachet troppo alto, mentre la conduttrice Simona Ventura avrebbe voluto il ritorno di J-Ax. Così non è stato: ma perché?

“Habemus giuriam! È con grande soddisfazione che annunciamo gli attesissimi 4 coach di . Ai già ottimi Elettra Lamborghini, Gué Pequeno, Morgan, si aggiunge Gigi D’Alessio. Quattro artisti e quattro modi di intendere la musica complementari, ma diversi. Ora sì che la musica torna a battere su Rai2″, così è stata ufficializzata la giuria della sesta edizione di The Voice of Italy.

Prima di arrivare a questo quartetto però ci sono stati davvero tanti problemi, in realtà solo sul quarto nome, visto che la conferma della Lamborghini, Pequeno e Morgan è arrivata subito. Insieme a loro ci sarebbe dovuto essere Sfera Ebbasta, poi l’Amministratore Delegato della Rai Salini ha chiesto un ripensamento su questa scelta. A motivarlo i testi delle canzoni del trapper e la volontà di non fornire “chiarimenti ai parenti delle vittime della strage della discoteca di Corinaldo che lo avevano accusato di non mostrare cordoglio di fronte alla tragedia, anzi aveva risposto di voler andare avanti sulla sua strada”.

Solo qualche mese fa, infatti, il cantante è salito alla ribalta delle cronache a causa della tragedia della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo: cinque ragazzi e una donna (cinque adolescenti e una mamma) sono morti schiacciati nella calca del locale, in provincia di Ancona, mentre tentavano di fuggire da posto in era in programma il concerto del cantante.

“Quella è una cosa che non passa, e non passerà mai – ha commentato per la prima volta – Ho preferito stare zitto. Tutto quello che si può dire su media o social è superfluo, inadatto e inopportuno. Ho scelto di portare rispetto e agire privatamente per cercare a mio modo di stare vicino alle famiglie colpite. Quello che è successo va oltre la musica, oltre il mio personaggio, oltre tutto. Quella notte ha sconvolto tutti, ci ha distrutto, pensare che sia successo è incredibile. Certe cose in un Paese come il nostro non possono succedere. La sicurezza è la prima regola nella vita di tutti i cittadini. Sul lavoro, dappertutto e anche nei luoghi di intrattenimento. Sono sicuramente criticato e preso di mira ma sono una persona e il mio massimo rispetto e cordoglio vanno alle famiglie delle vittime”, ha dichiarato Sfera successivamente.

La produzione voleva Carla Bruni che però ha chiesto un cachet troppo alto, mentre la conduttrice avrebbe voluto il ritorno di . Così non è stato: “In pochi sanno che – si legge sul settimanale Oggi – la nuova edizione di The Voice of Italy condotta da Simona Ventura avrebbe tanto voluto J-Ax tra i giudici del talent dopo il veto posto dai vertici Rai sul nome di Sfera Ebbasta. Sembra però che il rapper milanese avrebbe gentilmente ma fermamente declinato l’invito. Come mai?”.

Forse perché J-Ax sarà nel cast di All Together Now, il talent show britannico della BBC che approderà Canale 5 nella prossima primavera con la conduzione di Michelle Hunziker?