Eleonora Brigliadori contro Pechino Express: la nuova polemica

A poche ore dalla prima puntata di Pechino Express 2018 Eleonora Brigliadori è tornata sui social network per annunciare di aver fatto vertenza giudiziaria a Rai e Magnolia per la sua esclusione dal programma: ma cos'è successo?

L’edizione 2018 di Pechino Express non è partita con le migliori intenzioni. Una delle prime concorrenti confermate è stata Aron Noel, nuovo nome spirituale di Eleonora Brigliadori, però poi è stata esclusa. La produzione del programma di Rai 2 ha preso le distanze dalle dichiarazioni dell’attrice su Facebook in merito al tumore di Nadia Toffa.

Le dichiarazioni shock

Chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza“, aveva scritto la Brigliadori in risposta ad un suo follower che aveva tirato in ballo un vecchio servizio de Le Iene in cui le due donne si erano incontrate. Circa due anni fa Nadia ha intervistato l’attrice che professava un nuovo metodo di cure alternative alla medicina tradizionale per quanto riguarda i tumori e chiedeva a chi stesse combattendo questa malattia di seguire la sua filosofia di vita.

Prontamente è stata esclusa: “A seguito delle dichiarazioni recentemente rese sul web dalla signora Eleonora Brigliadori, Rai2 ha deciso di non far partecipare la stessa al programma PECHINO EXPRESS – AVVENTURA IN AFRICA. Le suddette dichiarazioni sono, infatti, in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della Rai, con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete. Pertanto la coppia Madre e Figlio (Eleonora Brigliadori, in arte Aaron Noel e Gabriele Gilbo), non farà parte del cast“. Apriti cielo.

La nuova polemica

Tante le polemiche e dichiarazioni di Eleonora in merito a questa scelta. Poi il silenzio. Fino al giorno della prima puntata di Pechino Express 2018. Giovedì 20 settembre è apparso un post sulla sua pagina ufficiale di Facebook:

In occasione della messa in onda della prima puntata del programma Pechino Express ho dato incarico, allo Studio dell’Avv. Lo Foco, di depositare la vertenza giudiziaria contro Magnolia e RAI, per l’ingiusta esclusione, mia e di mio figlio Gabriele, dal programma stesso. In fede Eleonora Brigliadori, (iscritta all’ufficio di collocamento lavoratori dello spettacolo e scritturata dal programma stesso) con il nome Artistico Spirituale Aron Noel. P.S. in merito allo stralcio dell’intervista, sotto riportata, faccio notare come, il conduttore, eviti tassativamente di rispondere alla domanda della giornalista, e involontariamente e nel più totale imbarazzo, confessi indirettamente con la sua affermazione di sostenitore dei vaccini, quali siano state, le vere cause (ideologiche occulte e non etiche come si voleva far credere), dell’esclusione dal programma.

Il cast di Pechino Express

Il viaggio on the road, senza denaro e senza comodità, vede protagoniste otto coppie di vip: Le Coliche (Fabrizio e Claudio Colica), Le Mannequin (Linda Morselli e Rachele Fogar), I Mattutini (Adriana Volpe e Marcello Cirillo), I Poeti (Mirko Frezza e Tommy Kuti), I Promessi Sposi (Roberta Giarrusso e Riccardo Di Pasquale), I Ridanciani (Tommaso Zorzi e Paola Caruso), Le Signore della Tv proprio al posto della Brigliadori (Patrizia Rossetti, Maria Teresa Ruta) e I Surfisti (Andrea Montovoli e Francisco Porcella).

Altre notizie