Conduttore Festival di Sanremo 2020, “manca solo la firma”: di chi?

Conduttore Festival di Sanremo 2020, "manca solo la firma": di chi? Ecco tutte le ultime indiscrezioni in merito alla kermesse canora di mamma Rai. Sembra sfumata l'idea di vedere Claudio Baglioni per la terza volta e anche quella di Carlo Conti come direttore artistico: allora chi ci sarà come padrone di casa e anche alla direzione artistica?

Sanremo è ovviamente il massimo per uno che fa il mio mestiere. Sanremo appartiene alla tradizione del nostro paese, è una specie di Carnevale di Rio nostrano. Il Festival l’ho sempre seguito fin da ragazzino, per passione prima e per lavoro poi. Chiunque fa il mio mestiere sogna di condurlo prima o poi. Detto questo mi piace dire che ora ho la fortuna di lavorare tanto e bene, quindi non ne faccio una malattia, se dovesse però capitare ben venga. Va fatto bene, dove uno si assume anche la responsabilità di tutte le scelte. Sanremo ti capita una volta nella vita ed almeno quella volta è giusto farlo come lo vuoi fare”, ha dichiarato Amadeus in un’intervista a TvBlog.

Sarà davvero lui il conduttore del Festival di Sanremo 2020? In realtà da qualche settimana si parla di lui come padrone di casa e Carlo Conti come direttore artistico. “Sanremo, come tutte le cose della mia vita, non l’ho mai rincorso. Quando è arrivato, è perché era il momento giusto per me e per l’azienda e abbiamo fatto un bel lavoro tutti insieme. Non bramo per tornare in quel posto, dove ho fatto bene per 3 anni di seguito. Detto questo sono decisioni che spettano all’azienda“, ha detto Conti in un’intervista a TvBlog. Vedremo davvero questa accoppiata?

A dare le ultime indiscrezioni è il settimanale Chi: “Mancano solo le firme e Amadeus potrà annunciare la realizzazione del suo grande desiderio: condurre Sanremo. E, al contrario di quanto circolate nelle ultime settimane, non lo farà in coppia con Carlo Conti (che per sua scelta non sarà nemmeno direttore artistico). Amadeus correrà da solo sul palco dell’Ariston. Ora è aperta la caccia al direttore artistico. Due i nomi in pole position: un artista famoso nel mondo e il ritorno di un vecchio leone della kermesse. Sfuma così definitivamente il Baglioni tris”.

E pensare che qualche settimana fa Claudio Baglioni era stato a Viale Mazzini per un colloquio con l’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini e sembra che i due avessero fatto un bilancio del Festival di Sanremo 2019 e che avessero anche parlato di progetti futuri. “Se troveremo in Baglioni la volontà di intraprendere un cammino insieme, non lo escludo”, aveva dichiarato lo stesso Salini qualche tempo fa in merito ad un Baglioni tris. Qual è la verità?