Chi è Junior Cally, in gara a Sanremo 2020?

Junior Cally è tra i 22 big del Festival di Sanremo 2020. Ecco tutto il percorso artistico del rapper romano classe 1991, che l'ha portato dalla periferia romana sul palco dell'Ariston. Qui tutte le informazioni.

Il 4 febbraio 2020 parte ufficialmente il Festival di Sanremo e il Capitano Amadeus, il 31 dicembre ha svelato in anteprima i Big in gara. Tra i 22 artisti che si esibiranno sul palco dell’Ariston c’è anche Junior Cally. Scopriamo chi è e qual è stato il percorso che l’ha portato al Festival di Sanremo 2020.

Junior Cally altro non è che lo pseudonimo di Antonio Signore, romano classe 199. Il rapper romano ha voluto omaggiare attraverso il suo nome d’arte il famosissimo cantante reggae giamaicano Junior Kelly.

Il rapper ha voluto raccontare tutta la sua storia in un libro “il principe”, la sua adolescenza, la sua vita nella periferia romana. Junior Cally non ha risparmiato nulla, nemmeno i momenti di paura per una presunta leucemia che poi fortunatamente non si rivelò tale. Come da lui stesso dichiarato, Junior Cally è affetto da un disturbo ossessivo compulsivo della personalità. Questo però non l’ha fermato anzi l’ha spronato ad andare avanti e a non arrendersi mai.

Gli esordi di Junior Cally

I primi passi di Junior avvengono in un concorso canoro organizzato dalla casa discografica Honiro Label, al quale partecipa con il nome Socio. Il concorso però non va molto bene e così il rapper si ritira dalle scene per un periodo breve. Dopo la pausa, Antonio Signore torna sulla scena musicale con la nuova identità di Junior Cally. Inoltre decide di indossare sul viso una maschera antigas per caratterizzare maggiormente la sua identità artistica.

Nel 2017 pubblica il suo primo singolo Alcatraz, il cui videoclip vanta la produzione di Jeremy Buxton. Inoltre con il singolo successivo Magicabula l’artista raggiunge e supera 11 milioni di views su YouTube e il brano viene certificato disco di platino.

La popolarità di Junior Cally cresce sempre di più e il 2019 è l’anno della svolta per lui, in quanto pubblica il suo secondo album “Ricercato” con una major: la Sony Music. Nel disco ci sono ben 9 collaborazioni: Mike Highsnob, Jake La Furia, Giaime, Clementino, Livio Cori, Samurai Jay, Il Tre, Federica Napoli ed Eddy Veerur. Questi sono i colleghi/amici che hanno partecipato a questo nuovo progetto artistico che ha spianato la strada del successo di Cally.

Le produzioni sono state curate da Jeremy Buxton, 2nd Roof, Bosca e Andry The Hitmaker. L’album è un successo, inoltre dopo 10 giorni dall’uscita è in cima alla classifica FIMI raggiungendo il primo posto dei dischi più venduti nel nostro Paese. Inoltre nel 2019 Junior Cally ha deciso di togliersi la maschera e svelare finalmente a tutto il pubblico la sua identità.

Ora il rapper sta per approdare su uno dei palchi più importanti d’Italia e questa è una prova molto difficile. Junior Cally afronterà il Festival di Sanremo e sicuramente lo affronterà al meglio.