Musicomio: “Pio e Amedeo sono stati il nostro tutto” – Intervista

Musicomio: "Pio e Amedeo sono stati il nostro tutto" - Intervista alla band scoperta dal duo comico, non a caso alcuni brani del gruppo sono stati scelti da loro come sigla iniziale e finale per il programma televisivo “Emigratis”.

Venerdì 26 ottobre è uscito “Baciami al centro di Roma“, il nuovo brano dei Musicomio, la band scoperta da Pio e Amedeo. Questo singolo segna il ritorno del gruppo dopo il successo di “Il Giro Del Mondo“, che ha superato il milione di visualizzazioni su YouTube, e “Dall’Italia”, canzoni che sono state scelte come sigla iniziale e finale per il programma televisivo “Emigratis” andato in onda la scorsa primavera su Italia 1.

Intervista

Come nasce la vostra band e come mai avete scelto un nome così particolare per il gruppo?
La nostra band nasce a Foggia da una factory musicale dove per puro caso c’incontrammo per portare avanti i nostri progetti artistici da singoli. È stata l’intuizione del nostro produttore Massimiliano D’Apollo che ci ha uniti dando vita alla realtà Musicomio. Inizialmente pensavamo fosse un grande bluff mescolare generi e personalità diverse come le nostre ma in qualche modo ha funzionato. Il nome è abbastanza chiaro in quanto dimostra a pieno il nostro stato di malati terminali per la musica. D’altronde non poteva essere diversamente.

Siete stati scoperti da Pio e Amedeo … come è nato il vostro rapporto?
Pio e Amedeo sono stati il nostro tutto. Hanno davvero amato sin dal primo istante il nostro progetto e ci hanno dato fiducia permettendoci di realizzare “Dall’Italia” e “Il giro del mondo” che sono diventate rispettivamente sigla finale ed iniziale di Emigratis di cui siamo stati i protagonisti per due puntate in prima serata su Italia 1. Come se non bastasse, sono stati così unici da regalarci due momenti nel loro spettacolo “Tutto fa Broadway”, che per oltre 40 date ha girato i teatri e le piazze più importanti d’Italia e si è concluso il 3 Novembre a Milano con una grande festa al tanto ambito “Forum di Assago”. Oltre al rapporto lavorativo, si è instaurato un rapporto di fratellanza che sicuramente durerà nel tempo e speriamo ci porti a rincontrarci sugli stessi palchi.

Dopo il 2015 avete mai pensato di presentarvi nuovamente a Sanremo?
Lo abbiamo fatto con “Ti scrivo” ed è stato proprio il centro delle due puntate di Emigratis. Ricordiamo con affetto e tante risate l’incursione in sala stampa al Palafiori a Sanremo, la quasi riuscita incursione in diretta televisiva all’Ariston è molto altro che servirebbero giornate per raccontare integralmente. Se ripensiamo a Sanremo? Sì. Sarebbe un altro bellissimo traguardo ma tutto ha i suoi tempi.

Come è stato lavorare al fianco di artisti del calibro di Andrea Bocelli, Claudio Baglioni e Toto Cotugno?
Ovviamente un emozione stratosferica. Stiamo parlando della storia della musica italiana e per durare 50 anni vuol dire che hanno fatto centro nel cuore della gente come ci auguriamo di fare noi. Per anni abbiamo passato giornate e nottate intere ad emozionarci con le loro melodie e le loro storie, abbiamo disintegrato DVD dei loro tour più importanti e abbiamo imparato a fare questo mestiere grazie alla loro arte e, oltre ad essere degli artisti indiscussi, la cosa che ha lasciato il segno è la loro umanità, il perbenismo, l’umiltà e la voglia di stupire, di continuare a regalare tutto ciò che hanno sempre dato senza mai tirarsi indietro. Con Toto, in particolare, è nata una bellissima amicizia. Spesso ci sentiamo e ci scambiamo idee, sensazioni e messaggi di stima profonda ed è bellissimo avere un contatto così diretto e sincero con un uomo e un artista così importante. Quindi onore a questi grandissimi. Speriamo di poterci lavorare nuovamente con progetti molto più importanti e di conoscere ancora artisti del genere come abbiamo fatto con Raf, Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri, Gianni Morandi, Fedez, J-Ax, Marco Masini e altri ancora.

Avete artisti di riferimento dai quali prendete spunti?
Certamente anche perché gli artisti in generale partono da sotto al palco e finiscono per salirci e questo vale anche per noi. Veniamo da gente come Pino Daniele, i Pooh, Claudio Baglioni, i Queen, Michael Jackson, Biagio Antonacci, Eros Ramazzotti, Laura Pausini, tutto il panorama del cantautorato italiano e non solo. Un briciolo della loro storia per noi vale oro, o meglio dire, platino.

Parlateci del vostro nuovo brano “Baciami al centro di Roma”…
Baciami al centro di Roma è un brano al quale teniamo in maniera particolare perché rappresenta l’inizio di una nuova fase del nostro percorso e riassume in maniera perfetta il nostro mood musicale e testuale. Abbiamo raccontato una sfaccettatura molto particolare dell’amore perché è bello quando c’è ma è ancora più bello quando c’è la libertà di amare senza barriere, senza pregiudizi, senza pensare troppo alle conseguenze di un qualsiasi amore si voglia prendere in considerazione.

Avete in programma un tour?
Stiamo pensando tante cose belle per incontrare chiunque voglia venirci a sentire dal vivo nei club più importanti d’Italia e perché no anche in teatro. La cosa sicura è che stiamo lavorando sia sul fronte live che sui nuovi brani da tirar fuori dal cilindro magico. Per ora speriamo di farvi emozionare per un bel po’ con la nostra “Baciami al centro di Roma”.

PH. Alberto Ceville

Sei arrivata fin qui!

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro lavoro!
Metti Mi Piace alla nostra pagina, resterai sempre aggiornata su news, concerti e curiosità dal mondo della musica, della TV, dello spettacolo
e altro ancora!

Altre notizie