Tiziano Ferro: “I concerti ancora non sono annullati, spero nella rinascita in estate”

Tiziano Ferro: "I concerti ancora non sono annullati, spero nella rinascita in estate", ecco quello che ha dichiarato Tiziano Ferro durante l'ospitata virtuale a Musica che unisce in prima serata su Rai 1 martedì 31 marzo 2020.

I concerti estivi non sono stati ancora cancellati, non ci sono certezze. Spero per tutti che l’estate 2020 sia l’estate della rinascita“, questo è quello che dichiarato Tiziano Ferro nel corso dell’ospitata virtuale a Musica che unisce in prima serata su Rai 1 martedì 31 marzo 2020.

“Musica che unisce” è l’evento di raccolta fondi per la Protezione Civile: tutte le informazioni su www.musicacheunisce.it. In questa playlist assistiamo a una vera staffetta che attraversa l’Italia realizzata con i più grandi nomi del nostro panorama musicale. Un lungo flusso di musica condivisa, per raccogliere fondi e ricordare come la connessione tra esseri umani sia fondamentale per superare insieme e responsabilmente l’emergenza in atto nel nostro Paese.

Fonte: Apple Music

“#IORESTOACASA ma voglio che il mio amore arrivi ugualmente a chi ne avverte il bisogno, a chi magari si sente solo e fragile in un momento del genere. Cerco di portare un messaggio di conforto, un po’ di musica che restituisca un momento di gioia alla quotidianità complicata che tutti stiamo vivendo”.

dice Ferro

Prima la diretta Instagram con duetto insieme all’amica e collega Laura Pausini, poi la sfida karaoke con le richieste dei fan per alcune belle cover (da John Legend a Renato Zero), poi la chiamata a raccolta di alcuni amici speciali che gli hanno inviato messaggi di sostegno per il suo Paese e gli Italiani: ha aperto la serie Marisol Nichols, la star della serie TV Riverdale (in Italia in onda su Sky e Infinity) seguita dalla popstar canadese di origine italiana Alessia Cara e ora da Robert Zemeckis.

News

Venerdì 22 novembre è uscito il nuovo attesissimo album di Tiziano Ferro “ACCETTO MIRACOLI“(acquista su Amazon cd e gadget di Tiziano Ferro), che prende il nome proprio dal primo singolo uscito.

“La canzone prende in esame il rapporto con il proprio destino parlando dell’argomento in maniera aperta, senza una connotazione necessariamente religiosa. A volte dobbiamo essere capaci di consegnarci al nostro destino, senza forzarne l’andamento, e quando ci affidiamo a quello che ognuno chiama come vuole Dio, Universo, potere superiore. Poi le cose vanno molto bene, i miracoli accadono“.

Dopo averlo visto al Festival di Sanremo, lo rivedremo negli stadi tra qualche mese oppure no?