Ivan Cattaneo escluso da Sanremo con Patty Pravo: “Colpa del Grande Fratello”

Ivan Cattaneo escluso da Sanremo con Patty Pravo: "Colpa del Grande Fratello". Ecco cosa ha dichiarato il cantante ed ex concorrente del reality show di Canale 5 in merito alla sua ipotetica esclusione dall'ultima edizione della kermesse canora di mamma Rai con un brano scritto appositamente per Patty Pravo.

Ivan Cattaneo ha partecipato all’ultima edizione del Grande Fratello Vip, tuttavia proprio questo gli avrebbe causato l’esclusione dal Festival di Sanremo 2019. A quanto pare aveva scritto un brano per Patty Pravo che poi sarebbe stato escluso dalla commissione.

“Patty Pravo si era proposta a Sanremo 2019⁠ ⁠con una canzone scritta da me. Ma quando sono tornato dal GFVIP sono venuto a conoscenza di alcune leggende più o meno metropolitane: mi hanno riferito che la commissione non voleva una canzone scritta da un concorrente di un reality. Mi è spiaciuto, ma Sanremo lo sappiamo com’è: tutto tranne che trasparente”, ha dichiarato lo stesso Cattaneo attraverso un’intervista a Giulio Pasqui su Spy.

Non a caso nell’ultimo album della Pravo, pubblicato dopo la partecipazione alla kermesse canora di mamma Rai e dal titolo “Red”, c’è proprio una canzone scritta e composta da Ivan Cattaneo “La carezza che mi manca“. Sarà proprio questo il brano escluso?

Alla fine la Pravo ha partecipato ugualmente alla manifestazione, ma in coppia con Briga con il brano “Un po’ come la vita“. “Lei si è guardata un po’ intorno per vedere con chi condividere questo brano e mi ha individuato come persona più adatta per poterlo fare. Io sono onorato di questo. Ho cercati di metterle a disposizione le mie caratteristiche, il mio modo di scrivere, il mio modo di interpretare e ovviamente quando mi è arrivato il brano, ho rielaborato delle parti, le ho fatte mie, perché sono un autore, uno che scrive e mi piace cantare le mie emozioni e sentirmi a mio agio nei pezzi. L’unico modo è comunque rendermi partecipe della stesura del brano, quindi sono felice che lei abbia apprezzato e non vedo l’ora di cominciare”, ha dichiarato Briga nella video intervista a Bellacanzone realizzata a Sanremo.

Per lei era la decima volta sul palco del Teatro Ariston. La prima volta è stata nel 1970 con “La spada nel cuore” insieme a Little Tony che si è classificata quinta, poi nel 1984 con “Per una bambola“, classificata decima, nel 1987 con “Pigramente signora“, classificata ventesima, nel 1995 con “I giorni dell’armonia” classificata ventesima, nel 1997 finalista con “…E dimmi che non vuoi morire“, nel 2002 con “L’immenso” che si è classificata sedicesima. E ancora nel 2009 finalista con “E io verrò un giorno là“, nel 2011 eliminata prima della finale con “Il vento e le rose“, infine nel 2016 al sesto posto con “Cieli immensi“.