Giuseppe Anastasi a Lingue a Sonagli: “Per il Coronavirus cambio le mie parole e vi canto ‘Quando passa la notte’”

Giuseppe Anastasi a Lingue a Sonagli: “Per il Coronavirus cambio le mie parole e vi canto 'Quando passa la notte'” , ecco cosa ha dichiarato il cantautore in un'intervista su Radio Rock con il cantautore Bussoletti.

Giuseppe Anastasi, appena uscito col nuovo singolo “Berlino”, è tra i cantautori ed autori più attivi di questi anni venti. Ha firmato successi eclatanti come “Sincerità”, “Controvento” e “La notte” per Arisa.. E proprio quest’ultimo capolavoro lo ha riscritto per il Coronavirus in esclusiva per Lingue a Sonagli, il salotto sgualcito di Radio Rock ideato e condotto dal cantautore Bussoletti.

Ecco quali sono state le dichiarazioni più calde trasmesse durante la diretta di mezzanotte sui 106.600.

Invitato a dedicare una canzone al Coronavirus canta la sua “La notte” in una nuova versione di cui riportiamo il testo:

E quando passa la notte, la notte

si sveglierà la città

Ritroveremo gli amici

e una birretta giù al bar

Saremo solo felici

Vedrai che succederà

La vita può allontanarci, per adesso

L’amore continuerà.

Su come ha raccontato del Coronavirus al figlio: “Gli ho detto la verità. Mio figlio ha 5 anni e capisce tutto, era inutile fare giri di parole. E poi quest’isolamento a noi due un po’ ci ha fatto felici perché abbiamo tantissimo tempo per giocare insieme. Lui è Spider Man ed io un cattivo a scelta tra Goblin, Venom, Electro. Basta che alla fine le prendo!”.

Su come cambia il lavoro dell’autore col Coronavirus: “Lavoriamo tutti online. Ci mandiamo testi e melodie tramite mail. Mancano le cene con gli artisti che fanno parte della scrittura stessa di una canzone ma torneranno. Nel frattempo io metto tanta speranza nelle mie parole”.