Concerti Ermal Meta nel 2021: come acquistare i biglietti

Concerti Ermal Meta nel 2021: come acquistare i biglietti per le date che vedranno protagonista il famoso cantautore. Le prevendite per i concerti saranno disponibili dalle ore 16.00 del 13 dicembre online sul sito di Ticketone e a partire da venerdì 20 dicembre alle ore 11.00, in tutti i punti vendita autorizzati. Ecco tutti i link!

Dopo aver spaventato i fan con la sparizione improvvisa e sospetta di tutti i suoi post su Instagram e la comparsa sui canali social di misteriosi videoERMAL META annuncia a sorpresa oggi, 12 dicembre 2019 alle ore 12.00, come da spoiler nelle enigmatiche clip online, 7 DATE LIVE nei più importanti PALASPORT italiani previste per la PRIMAVERA DEL 2021.

Questi attesissimi live, che segnano il grande ritorno sul palco di uno dei cantautori più apprezzati, nonché tra le penne più illuminate degli ultimi tempi, i cui ultimi tour hanno registrato un numero impressionante di sold out, toccheranno, a partire dal mese di marzo del 2021, le arene indoor delle principali città italiane:

  • mercoledì 3 marzo al PalaInvent di JESOLO (VE)
  • venerdì 5 marzo al Mediolanum Forum di ASSAGO (MI)
  • lunedì 8 marzo al Palaflorio di BARI
  • sabato 13 marzo al Pala Alpitour di TORINO
  • martedì 16 marzo al Nelson Mandela Forum di FIRENZE
  • sabato 20 marzo al Palazzo dello Sport di ROMA 
  • lunedì 22 marzo alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO)

Le prevendite per i concerti saranno disponibili dalle ore 16.00 del 13 dicembre online sul sito di Ticketone e a partire da venerdì 20 dicembre alle ore 11.00, in tutti i punti vendita autorizzati.

Ho scoperto la mia strada negli occhi di chi stava davanti al palco, quel non luogo in cui tutto accade e niente sembra impossibile. Ho scoperto la mia strada nei fiori che mi hanno portato dopo i concerti, nei tatuaggi di mie frasi su schiene che non conosco, in abbracci che dicevano «grazie» mentre pensavo quanto fossi fortunato. Ho scoperto la mia strada quando un giorno di molti anni fa mi sono rotto la caviglia e, costretto a letto, ho iniziato a suonare la chitarra perché non riuscivo a sedermi al pianoforte. Ho scoperto la mia strada quando mi hanno detto: «Lascia stare, la musica non fa per te, piuttosto trovati un lavoro e aiuta la tua famiglia che più di questo un immigrato non può avere». Ho trovato la mia strada e ho capito che era la mia quando qualcuno mi ha detto silenziosamente: «Sono qui per te». Ho scoperto la mia strada quando strade non ce n’erano e me la sono dovuta inventare. Ho scoperto la mia strada nel sudore, nella corsa e nella gratitudine

ha dichiarato in occasione del suo ultimo concerto qualche mese fa