Che fine ha fatto Emilio Fede?

Che fine ha fatto Emilio Fede? L'ex volto del TG 4 è stato condannato per favoreggiamento alla prostituzione nel caso Ruby. Ora è agli arresti domiciliari e concede solo poche interviste per commentare la situazione politica italiana.

Emilio Fede è uno dei personaggi e giornalisti Tv più chiacchierati e discussi degli ultimi tempi. Il suo volto non è solo legato al TG4 ma anche al processo Rubygate. La sua storia ha radici lontane e da qualche tempo sembra essersi ritirato per sempre dalle scene. Oggi che fine ha fatto Emilio Fede?

Emilio Fede inizia  giovanissimo l’attività  di giornalista collaborando con Il Momento – Mattino di Roma. Successivamente grazie al suo talento lavora per la Gazzetta del Popolo a Torino dove diviene inviato speciale. Nel 1954 collabora con la RAI come conduttore a contratto per Il circolo dei castori con Enza Sampò e Febo Conti.  Nel 1961 la collaborazione con la RAI diventa esclusivo e per Fede inizia una nuova avventura giornalistica.

Uno dei suoi contributi più significativi è stato un servizio sulle conseguenze dell’uso degli ormoni usati per la crescita dei bovini sulla salute umana. Dal 1976 è pconduttore del TG1 dal 1981 ne diventa il direttore per due anni. Sotto la sua direzione  viene trasmessa la morte di Alfredino Rampi a Vermicino. Nel 1987 la RAI interrompe la collaborazione con Emilio Fede, in quanto il giornalista è sotto processo  per gioco d’azzardo. Il processo si conclude con l’assoluzione di fede e riprende la sua professione fondando e dirigendo il TgA, primo telegiornale nazionale privato della televisione italiana.

Nel 1992 prende la direzione del TG 4 e ci rimane fino al 2011 anno in cui interrompe il contratto con Mediaset per cause giudiziarie. Infatti nel 2011 Emilio viene indagato dalla  Procura della Repubblica per induzione e favoreggiamento della prostituzione, insieme con Silvio Berlusconi, Lele Mora e Nicole Minetti, sul “caso Ruby”.

Inoltre Fede è apparso anche in alcuni film al cinema come Paparazzi (1998),
Aprile (1998), Buongiorno, notte (2003), Io non ho paura (2003), La meglio gioventù (2003).

Emilio Fede agli arresti

Nel 2018  la corte d’appello ha ridotto la condanna di Emilio Fede a 4 anni e 7 mesi per favoreggiamento della prostituzione di Ruby. Attualmente Emilio è agli arresti domiciliari e vorrebbe ottenere l’affidamento ai servizi sociali. Intanto continua ad essere intervistato saltuariamente per  commentare gli accadimenti italiani. Dalle sue ultime apparizione sembra che Fede abbia fatto ricorso a qualche intervento estetico, lui ha negato la chirurgia ma ha ammesso di usare l’acido ialuronico.

Inoltre a luglio 2019 è stato definitivamente assolto dall’accusa di bancarotta fraudolenta in concorso con Lele Mora della società dei vip Lm Management. L’avvocato di Emilio Fede ha spiegato che per la Suprema Corte si tratta di “inammissibilità del ricorso della Procura generale di Milano”.