Cosa fai a Capodanno?: le foto dalla conferenza stampa con il cast

Cosa fai a Capodanno?: le foto dalla conferenza stampa con il cast che ha presentato il film in uscita il prossimo 15 novembre 2018, tutti i dettagli sull'opera prima di uno degli sceneggiatori di "Perfetti sconosciuti".

Cosa fai a Capodanno? Questa è la tanto temuta domanda degli ultimi mesi dell’anno. Siamo però già al 31 dicembre, ci sono strade di montagna e boschi innevati. Mentre la radio (con la voce di Marco Maccarini e Marina Minetti di Radio Italia) annuncia la fine del mondo, il furgone di una ditta di catering carico di aragoste, ostriche e champagne cerca di raggiungere uno chalet di montagna sperduta, in cui i padroni di casa hanno deciso di salutare l’arrivo dell’anno nuovo con una serata tra scambisti.

Gli invitati non si conoscono e hanno semplicemente letto un annuncio su Internet Marina e Valerio, una coppia di sposi alla ricerca di esperienze nuove, Romano, maturo e carismatico politico in sedia a rotelle accompagnato dall’enigmatica Nancy. Infine, Domitilla,  signora dell’alta borghesia con quello che all’apparenza sembra essere il suo toy-boy. Ad accogliere gli ospiti, i misteriosi Mirko e Iole che in realtà non sono i veri padroni di casa.

I protagonisti riusciranno a soddisfare la loro voglia di trasgressione? In realtà Marina e Valerio avranno qualche problema ad arrivare in tempo, mentre Domitilla ha un doppio fine e si trova lì per “rubare” qualcosa di molto prezioso. Nemmeno Mirko e Iole sono quello che dicono di essere. Tra bugie ed equivoci alla fine la verità verrà a galla e qualcuno la pagherà cara.

Un film corale in cui troviamo attori del calibro di Luca Argentero, Ilenia Pastorelli, Alessandro Haber, Vittoria Puccini, Isabella Ferrari, Ludovico Succio, Valentina Lodovini, Riccardo Scamarcio, Massimo De Lorenzo, Carlo De Ruggeri.

Si tratta dell’opera prima di Filippo Bologna, già sceneggiatore di film di successo come “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi e “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese.

“Approdare alla regia dalla sceneggiatura è sempre stata la via più naturale (infinita la lista di registi che hanno seguito questo percorso). Naturale sì, ma non preventivata per chi come me, è arrivato alla sceneggiatura dalla scrittura, una sorta di pacifica e ininterrotta invasione di campo
che mi ha portato dal romanzo alla regia, senza la nitida sensazione di aver mai cambiato mestiere”, ha dichiarato.

Il film arriverà nelle sale cinematografiche italiane giovedì 15 novembre 2018 e per la prima volta vedremo Argentero nei panni del cattivo: “Per fare un’opera prima, con unità di luogo e tempo e con una sceneggiatura tanto bizzarra, ci vogliono una dose di coraggio, sicurezza e intelligenza fuori al comune, poi ho capito che Filippo è una persona molto intelligente, sicura e… cazzuta“, ha dichiarato l’attore a Rolling Stone.

Altre notizie