Starbucks sbarca a Roma: ecco dove e quando

Starbucks sbarca a Roma: ecco dove e quando la famosa catena di caffè americana con oltre 19mila negozi in tutto il mondo aprirà nella Città Eterna. Dopo l'invasione di Milano, Starbucks è pronta a conquistare la seconda città italiana con una serie di opening, uno dopo l'altro nelle zone più affollate di Roma.

Chi è stato all’estero si è sicuramente innamorato di Starbucks. Si tratta della più grande catena di caffè americana con oltre 19mila negozi in tutto il mondo per un totale di quasi 70 Paesi. In Europa è un brando diffuso, nelle grandi metropoli come Parigi, Madrid, Berlino e Londra, tuttavia l’Italia ha dovuto aspettare fino allo scorso settembre per avere un negozio anche qui.

Dopo Milano finalmente la catena di negozi sbarca anche a Roma: l’indirizzo esatto dell’inaugurazione è ancora top secret, ma i dirigenti dell’azienda Percassi, che in Italia detiene la licenza del marchio, sono alla frenetica ricerca di un luogo caratterizzato da un grande afflusso turistico, almeno secondo quanto riporta La Repubblica.

Dovrebbe comunque essere nella zona dei Musei Vaticani con opening previsto nel mese di ottobre. “Con Starbucks puntiamo a inaugurare 200-300 punti vendita in tutta Italia”, aveva anticipato l’imprenditore Antonio Percassi a febbraio 2017. Non a caso a questa apertura potrebbe seguire una nuova inaugurazione anche nella zona di piazza di Spagna o della stazione Termini. Una vera e propria “invasione” com’è successo a Milano, in zona corso Garibaldi, in piazza San Babila, alle partenze del Terminal dell’aeroporto di Malpensa e in piazza Cordusio.

Sicuramente ci saranno anche dei colloqui per lavorare nella sede romana. Per quanto riguarda quella meneghina, come riporta l’annuncio, l’azienda ha offerto un training iniziale, formazione continua per lo sviluppo delle competenze, orario flessibile con un contratto, bevande Starbucks e un pasto gratis in turno, bonus basato sulle performance dello store e possibilità di crescita in Starbucks e nei vari Brand di Percassi.

Starbucks cerca energia, passione per Starbucks, curiosità e passione per il retail. Preferibile un’esperienza pregressa nel retail o a contatto col pubblico, anche se non è richiesta un’esperienza nel mondo della ristorazione e delle caffetterie.

Anche nella città Eterna così il caffè o il cappuccino non si berranno solo al bar, ma anche per strada, durante una passeggiata. Non a caso questo tipo di bevande ha un coperchio con un beccuccio che serve proprio a non sporcarsi mentre si cammina. L’invenzione di William e Kenneth Dart della Dart Corporation del 1981 è stata brevettata ed è nato lo speciale coperchio con la linguetta.

Altre notizie